Shop per sculture in legno Su di noi
Menu
Sigillo Trusted Shops - Lignoma Trusted-Shops
Carrello 0,00 €
Carrello

Il Gesù Bambino: il Significato e la Storia dell’angelo dai capelli dorati

Capelli biondi e un abito bianco increspato, ali e aureola: è così che immaginiamo la figura di Gesù Bambino, che illumina gli occhi dei bambini la vigilia di Natale. Dopotutto, secondo una tradizione secolare, Gesù Bambino porta i doni ai più piccoli. Ma sei a conoscenza della storia dietro l’angelo?

Gesù Bambino o Babbo Natale

Ogni anno arriva Gesù Bambino – questo è ciò che tante persone cresciute con la fede cristiana sanno sin dall'infanzia. Nel mondo germanofono esiste una dualità nel nome della persona che porta i regali ai bambini a Natale: mentre nel nord e nell'est della Germania Babbo Natale porta i regali la vigilia di Natale, nel sud e a ovest, oltre che in Austria e Svizzera, è Gesù Bambino che sembra mettere i regali sotto l'albero di Natale. In numeri: il 45 per cento dei tedeschi ha dichiarato in un sondaggio che Babbo Natale è considerato il portatore di regali di Natale in famiglia o per quanto riguarda i parenti stretti, mentre il 39 per cento ha indicato Gesù Bambino. Ma come è nato il Gesù Bambino e da dove ha avuto origine la sua storia?

Origine e significato di Gesù Bambino

Per comprendere come sia nata l'idea di Gesù Bambino, possiamo compiere un viaggio indietro nel tempo. Nel secolo IV San Nicola visse come Vescovo di Myra nell'odierna Turchia. Era una persona altruista e buona che aveva un cuore particolarmente gentile nei confronti dei poveri. Le leggende seguenti lo resero uno fra i santi più venerati, oltre che un portatore di doni. Puoi ottenere più informazioni su San Nicola nel nostro articolo: "Perché celebriamo San Nicola? Storia e Significato del Santo".

San Nicola di MiraPrima di Gesù Bambino, San Nicola portava i doni nel giorno di San Nicola.

Chi ha "inventato" Gesù Bambino?

Per i protestanti, comunque, la venerazione dei santi e dunque anche di San Nicola non fu affatto gradita. Trovarono l'usanza di San Nicola un "kyndisch ding" e la respinsero con decisione. Per questa ragione, si dice che Martin Lutero abbia introdotto il Gesù Bambino come portatore di doni nel secolo XVI come corrispettivo di San Nicola. La festività della nascita di Cristo sarebbe dovuta diventare il fulcro dell'attenzione, riflettendosi anche nelle usanze natalizie. Nelle regioni protestanti, la cerimonia di consegna dei doni si è tenuta da allora il 25 dicembre, festa di Natale.

Il Cristo Bambino nella mangiatoia - accanto a Maria e GiuseppeGesù Bambino è anche il nome dato al neonato Gesù nella mangiatoia a Natale.

L'originale Gesù Bambino sembrava piuttosto simile al neonato Gesù. Nonostante ciò, la figura di Gesù Bambino alla fine si sviluppò in maniera indipendente. Nel corso degli anni, l'idea di Gesù Bambino come essere simile a un angelo, che visivamente non aveva più molte caratteristiche in comune con Gesù, si consolidò fra la gente. La raffigurazione come angelo proviene probabilmente da usanze da parata nonché da rappresentazioni della natività, in cui gli angeli erano generalmente guidati da un "Cristo Bambino". Si ipotizza anche un collegamento con la festività di Santa Lucia il 13 dicembre. Nei paesi scandinavi le ragazze indossano abiti bianchi e una corona luminosa sulla testa in questo giorno di festa, assomigliando molto a quella che è la nostra idea di Gesù Bambino.

Il Gesù Bambino si diffuse prima di tutto nella Germania protestante e in seguito anche nella Renania e nella Germania meridionale. Con la Riforma, la Chiesa protestante ha reintrodotto la vigilia di Natale come giorno dedicato alla consegna dei regali.

Gesù bambino è femmina o maschio?

Il termine "Gesù Bambino" non viene impiegato solamente per descrivere il portatore di doni dai capelli biondi, ma anche la raffigurazione di Gesù neonato, steso nella mangiatoia di Natale. In alternativa vengono utilizzati anche termini come piccolo Gesù o bambin Gesù. Qui il Gesù Bambino appare sempre come una persona di sesso maschile.

Gesù Bambino scioltoda 35 €
Gesù Bambino con culla (brunita)da 68 €
Gesù bambino con cullada 60 €
Cuore con Gesù Bambinoda 23 €

Per diversi studiosi cristiani come il professor Manfred Becker-Huberti, invece, Gesù Bambino è privo di genere, perché, dopotutto, Gesù Bambino lavora in segreto e nessuno lo ha mai visto. Per questo motivo, non sarebbe possibile dire con certezza se si tratti di un maschio oppure di una femmina.

Per inciso, Babbo Natale, come Gesù Bambino, è un'invenzione del secolo XVI, ma priva di un contesto biblico. Visivamente, Babbo Natale è stato modellato su San Nicola, ma il suo aspetto è cambiato diverse volte. Nel secolo XVIII apparve con una bacchetta, ricoprendo anche una missione educativa all'interno degli ambienti borghesi. L'immagine odierna di Babbo Natale è stata plasmata dalla campagna pubblicitaria dell'azienda americana Coca-Cola, nel 1932. La versione Coca-Cola di Babbo Natale ha trovato ampio consenso, sostituendo Gesù Bambino come portatore di doni in molte regioni.

Tradizioni su Gesù Bambino oggi

Lista dei desideri per il Gesù Bambino

Molti bambini spediscono la loro lista dei desideri di Natale a Gesù Bambino durante l'Avvento. A partire dagli anni Cinquanta, nel villaggio Christkindl nell'Alta Austria, queste liste vengono raccolte e i bambini possono ottenere una risposta.

Lista dei desideri di NataleI bambini possono spedire le loro liste dei desideri a Gesù Bambino e ricevere una risposta.

Gesù Bambino di Norimberga

Attorno alla figura di Gesù Bambino, che presentiamo di seguito, si sono sviluppate diverse belle tradizioni natalizie.

Video: Mercatino di Natale di Norimberga

Il Gesù Bambino di Norimberga, che ogni anno a partire dal 1933 ha aperto il Christkindlesmarkt di Norimberga, ha raggiunto la notorietà a livello mondiale. All'inizio, il Gesù Bambino veniva raffigurato da professionisti, ma dal 1969, ogni due anni, una giovane donna della città viene scelta come Gesù Bambino – un grande onore per il nuovo Gesù Bambino. Nel seguente video puoi ammirare il prologo cerimoniale di Gesù Bambino dalla galleria della Frauenkirche di Norimberga all'inaugurazione del Christkindlesmarkt, nel 2018.

Credit: immagine titolo: © doris oberfrank-list / stock.adobe.com; immagine 1: © Adam Ján Figeľ/ stock.adobe.com; immagine 2: © wideonet / stock.adobe.com; immagine 3: © VRD / stock.adobe.com; immagini del prodotto: © Lignoma.

Altre pubblicazioni

Calendario dell’Avvento: Storia e Significato

Per la maggior parte delle persone, il calendario dell'Avvento è una parte indispensabile del periodo prenatalizio. Ma da dove proviene davvero la tradizione di aprire una porticina ogni giorno? Da quanto tempo vengono utilizzati i calendari dell’Avvento e come sono cambiati nel corso del tempo?

Perché celebriamo il Natale? Il significato del Natale spiegato

In particolar modo per i Cristiani, il Natale è una festa molto speciale che viene celebrata insieme alla famiglia. Ma perché celebriamo il Natale e quali sono le differenti tradizioni natalizie? In questo articolo desideriamo spiegare il significato del Natale.

La storia dell’orologio

La storia della misurazione del tempo è antica quanto quella dell’uomo. Stiamo per offrirti una rapida panoramica delle origini dell’orologio, svelandoti quali segreti si nascondono in questo oggetto immancabile nella vita quotidiana e capace di scandire il ritmo delle nostre esistenze.